Atelier

Sartoria

Sartoria

Con fantasia e basandosi  sulla storia della moda. In una via d’atmosfera d’altri tempi, l’atelier Espritnouveau accoglie nel relax. La discrezione é di casa e la stilista crea assieme alla sposa un unico abito studiato a misura della propria personalità.

Oltre all’abito da sposa si possono scegliere abiti da sera. La filosofia della stilista é quella di seguire la sposa nei minimi particolari del matrimonio. Come scegliere il modello dell’abito da sposa, lo strascico, le gonne a ruota, a sirena o gonne di tulle. Le gonne ampie rendono un abito importante, mentre le gonne a sirena sono adatte a spose più decise. La scelta dell’abito da sposa viene suggerita anche in base al proprio carattere. Romantica, allegra,sofisticata oppure semplice.

incrocio in oro

Quella della Sartoria è un’arte. Un’arte antica. L’arte dell’eleganza e della pazienza. E’ un bene che si tramanda di generazione in generazione, da Nord a Sud. La sua nascita si può stimare tra il tredicesimo e il quattordicesimo secolo, quando anche la figura del sarto ha assunto una certa importanza.  Nel 1575 Papa Gregorio XIII fondò l’Università dei Sartori, prima di allora non si poteva parlare di “moda” nel senso in cui la conosciamo oggi.

Lo spazio propone anche abiti provenienti da sfilate, servizi fotografici e collezioni non in corso. Gli abiti disponibili vanno dalle linee più semplici a quelle più rigorose. Quelle romantiche a quelle sofisticate e abiti a sirena con particolari pizzi. Nell’atelier si possono trovare anche abiti a metà prezzo come i campioni usati per le prove. Scelta e fantasia nei tessuti anche per gli abiti da cerimonia o per le damigelle della sposa.

Scelta

C’è la possibilità di provare senza limiti gli abiti che ispirano la futura sposa. Possibilità di costruite un abito originale partendo anche da un corpetto steccato di un abito e una gonna di altro modello. Possibilità di scegliere subito i colori della seta e le fantasie dei pizzi.

 La creatività della stilista sta anche nel saper modificare abiti da sposa vintage,facendo riparazioni o cambiamenti di modellistica. Si possono aggiungere come togliere volumi ad abiti da sposa come quelli ereditati o donati dalla famiglia rendendo moderno un abito d’epoca. Un atelier ricco di linee da sposa da provare.

velo bordato in oro

Ecco qualche cenno di storia della sartoria italiana.

Etimologia

Il termine sartoria deriva dal latino sartor, che a sua volta si ricollega alla parola sarcire, ovvero “restaurare”. Il sarto, quindi, era in origine un artigiano che rappezzava abiti. Oggi il suo significato ha una valenza molto più profonda e nobile e la sartoria è uno dei settori artigiani che hanno fatto grande l’Italia nel mondo. Ciascuna scuola regionale ha le proprie sfumature, la scuola napoletana si differenzia da quella fiorentina e così via, ma il gusto, l’attenzione ai materiali e la centralità del cliente sono caratteristiche comuni.

Anni Sessanta

Con l’industrializzazione e la nascita di fabbriche tessili il settore dell’abbigliamento ha conosciuto una crescita esponenziale e le botteghe sartoriali si sono trovate a doversi reinventare, puntando sulla manualità e sulla qualità del prodotto finito, la scelta dei tessuti e dei dettagli, la capacità di far calzare con naturalezza ogni piega dell’abito alla corporatura del cliente.

Dalle botteghe al Made in Italy

Durante il Regno d’Italia non c’era ancora una vera identità nazionale e uno stile italiano. Le botteghe si rifacevano prevalentemente allo stile inglese per gli abiti maschili e a quella francese per quelli femminili. Solo negli anni Cinquanta, con i primi riconoscimenti a livello internazionale si afferma il concetto di moda italiana.

Il Taglio

Sono gli anni delle Sorelle Fontana e di Elsa Schiaparelli, che rilanciano il settore fino a raggiungere negli anni Ottanta l’etichetta del Made in Italy che ancora oggi contraddistingue la moda italiana. Il taglio e la modellistica sono tutt’ora ricercati per lo stile e l ‘eleganza come per le gonne a ruota per le spose.

La sartoria oggi

Storia della Sartoria Italiana

Ma una sartoria moderna non si limita al confezionamento di abiti su misura. Sa rinnovarsi costantemente, reinterpretare lo stile classico e adattarlo alla contemporaneità con gusto e creatività e propone le proprie collezioni. Entrare in una sartoria oggi significa essere “coccolati” nella scelta del giusto capo di abbigliamento, dalla presa delle misure sino alla realizzazione finale. Significa concedersi un regalo.